Rapporto Orale non protetto... Fatto una cavolata?

In questo forum la Dott.ssa Patrizia Ortolani del Reparto Malattie Infettive dell'Ospedale di Rimini risponderà alle domande sui comportamenti a rischio di infezione HIV/AIDS, sulle altre M.S.T. e sul test.
Si prega di non porre domande ripetute su situazioni simili e/o per le quali è già stata data risposta che è consultabile da tutti, o domande dove il rischio descritto è solo teorico o assurdo o eccentrico.
Tali domande verranno automaticamente cancellate senza ulteriori spiegazioni.
Questo servizio non vuole e non può sostituirsi in alcun modo al contatto diretto con un operatore sanitario.
Il trattamento dei dati degli utenti osserva le disposizioni della legge sulla privacy.
Regole del forum
Si prega di non porre domande ripetute su situazioni simili e/o per le quali è già stata data risposta che è consultabile da tutti(consultate anche l'archivio forum a questo link: http://www.npsitalia.net/forum-3.html -13 pagine di quesiti e le Info HIV- FAQ che trovate in home page http://www.npsitalia.net/faq-13-Prevenz ... ++hiv.html), o domande dove il rischio descritto è solo teorico, ipotetico o assurdo o eccentrico.
Si prega inoltre di evitare la descrizione dettagliata di particolari irrilevanti ai fini della valutazione del rischio corso.
Tali domande verranno automaticamente cancellate senza ulteriori spiegazioni.

Si prega di non riproporre tali domande ripetutamente tramite messaggi privati al medico perchè la sua risposta tra forum pubblico e messaggi privati non cambierà.

Si ricorda che l'utilizzo di messaggi privati al medico non è giustificato, vista la possibilità di postare in anonimato sul forum.



E' vietato agli utenti rispondere ai messaggi postati da altri utenti.
Le risposte in questo forum sono riservate agli esperti e agli amministratori.
Gli utenti che insistono con questo comportamento verranno sospesi dal forum.

Rapporto Orale non protetto... Fatto una cavolata?

Messaggioda Miky87 » 14/07/2011, 11:55

Prima di esporvi la mia storia vorrei scusarmi con tutti quelli che hanno problemi veri e concreti e che non è mia intenzione prendere in giro ne disturbarvi con le mie "Turbe Psitiche"

Vi parlo senza verognarmi di niente. Sono un ragazzo di 24 anni e non ho mai avuto nessun tipo di Rapporto sessuale fino al 4 Luglio 2011.In modo molto triste ho deciso che la mia "prima volta" fosse con una Donna che fa questi "lavori" in casa sua
una prostituta da appartamento in pratica, si lo so è molto squallida e magari difficile da credere come cosa ma veramente non c'e la facevo più.. non so non ho molta fortuna con le donne...

I rapporti sono stati prottetti eccetto quello orale.. da li a due giorni sono scoppiate una sacco di paranoie non ho dormito e tutta la notte e continuavo a pensare e se per un ora mi sono rovinato una vita intera? come potrò mai dirlo alla mia famiglia? cosa succederà dopo... e tutto quello che ne consegue paura tremolii e paranoie.

Mi sono rivolto anche al Telefono Verde AIDS (TVA) del Reparto AIDS e MST dell’Istituto superiore di sanità (ISS) e mi hanno tranquillizzato dicendomi che non è un mezzo di trasmissione Hiv il sesso orale passivo(ma come è possibile che non ci sia una linea comune?)
Ho Chiamato all'ospedale San Paolo di Napoli(dove abito io che è attrezzato per il test Hiv) e anche questi mi hanno confortato dicendo che il rischio se non è Zero poco ci manca e che avrei dovuto vedere sul pene delle chiazze di sangue rilasciate dalla patner per rischiare qualcosa e che secondo la persona che mi parlava era inutile fare il test e che lui al mio posto non lo farebbe.Mi stavo tranquillizando quando dopo una settimana è insorto il mal di gol (si magari non vuol dire niente visto che sto sempre col ventilatore e i condizionatore no stop adosso) .Banale coincidenza? probabile ma mi è ritornaa un ansia pazzesca e altri pensieri paranoici e patetici del tipo " e se si fosse rotto il preservativo o non me ne fossi accorto"(me l'ha tolto lei)" infondo io non sono esperto anzi sono proprio uno sfigato " .
Questa leggerezza è stata derivata anche dal fatto che qualche volta sentivo o leggevo che il Sesso orale non era pericoloso .. in italia nn si parla molto di ste cose...
Farò al 100% il test ma quelli dello ospedale mi dicevano che nel caso l'avessi dovuto fare avrei dovuto aspettare a metà ottobre..cosi tanto? nn c'e un test che dia un attendibilità di almeno il 70% a un mese di distanza?

Grazie per il tempo dedicatomi , in bocca a lupo a tutti!

Credo che farò comunque il test
Miky87
Nuovo utente
Nuovo utente
 
Messaggi: 4
Iscritto il: 14/07/2011, 11:38

Re: Rapporto Orale non protetto... Fatto una cavolata?

Messaggioda ada » 14/07/2011, 13:14

Le risposte che hai ricevuto sono corrette e il mal di gola non è un sintomo di sieroconversione ma sicuramente ventilatore e aria condizionata a palla. Mi sembra inutile fare il test ma se vuoi proprio farlo ti consiglio di andare al cotugno e fare il test dopo 40 giorni dall'esposizione, ripeto mi sembra inutile!
Il preservativo quando si rompe si squarcia ed è difficile non accorgesri anche se non lo sfili tu.

I sensi di colpa agiscono in modo subdolo, stai tranquillo e archivia questa esperienza e fanne oro per la prossima volta.

Ada
Avatar utente
ada
Amministratore
Amministratore
 
Messaggi: 551
Iscritto il: 07/11/2010, 16:16

Re: Rapporto Orale non protetto... Fatto una cavolata?

Messaggioda Miky87 » 14/07/2011, 19:10

molto confortante speriamo sia cosi ho anche la sensazione di tenere qualcosa gonfio al colllo sotto l'ossa della mascella

speriamo bene :roll:
Miky87
Nuovo utente
Nuovo utente
 
Messaggi: 4
Iscritto il: 14/07/2011, 11:38

Re: Rapporto Orale non protetto... Fatto una cavolata?

Messaggioda Miky87 » 28/07/2011, 14:02

ada ha scritto:Le risposte che hai ricevuto sono corrette e il mal di gola non è un sintomo di sieroconversione ma sicuramente ventilatore e aria condizionata a palla. Mi sembra inutile fare il test ma se vuoi proprio farlo ti consiglio di andare al cotugno e fare il test dopo 40 giorni dall'esposizione, ripeto mi sembra inutile!
Il preservativo quando si rompe si squarcia ed è difficile non accorgesri anche se non lo sfili tu.

I sensi di colpa agiscono in modo subdolo, stai tranquillo e archivia questa esperienza e fanne oro per la prossima volta.

Ada

si sicuramernte hai ragione è inutile ma devo farlo la paranoia mi mangia...sono stato dal dottore e mi ha trovato 2 linfonodi leggermente ingrossati sotto il collo mi facevano un po male.. il dottore pensa siano dovuti al mal di gola.. pensa non sia niente di che mi ha dato anti infiammatori(e stanno gia regredendo) ma io devo essere sicuro !. come mai mi consigli il Cotugno? il san Paolo non va bene^? è più vicino per me e anche + semplice da mantenere l'anonimato di sta situazione alla mia famiglia finche non so qualcosa...
Miky87
Nuovo utente
Nuovo utente
 
Messaggi: 4
Iscritto il: 14/07/2011, 11:38

Re: Rapporto Orale non protetto... Fatto una cavolata?

Messaggioda ada » 28/07/2011, 14:35

Va benissimo anche quello. Il Cotugno lo conosco meglio perchè ci sono amici che vanno là e mi è più semplice consigliarlo. La cosa importante che ci sia il reparto infettivi dove trovi i test di nuova generazione e personale preparato.

Ada
Avatar utente
ada
Amministratore
Amministratore
 
Messaggi: 551
Iscritto il: 07/11/2010, 16:16

Re: Rapporto Orale non protetto... Fatto una cavolata?

Messaggioda Miky87 » 28/07/2011, 16:07

ada ha scritto:Va benissimo anche quello. Il Cotugno lo conosco meglio perchè ci sono amici che vanno là e mi è più semplice consigliarlo. La cosa importante che ci sia il reparto infettivi dove trovi i test di nuova generazione e personale preparato.

Ada

sisi c'e si chiama reparto C... ma dico per che ste coincidenze proprio ora sti linfonodi non si potevano infiamma prima!!
Miky87
Nuovo utente
Nuovo utente
 
Messaggi: 4
Iscritto il: 14/07/2011, 11:38

Re: Rapporto Orale non protetto... Fatto una cavolata?

Messaggioda furetto » 01/08/2011, 14:25

ciao sn andrea s+ forse ancora non sai come si trasmette questo virus! se il tuo contatto è stato un semplice rapporto orale che ti hanno praticato il rischio non esiste, ripeto non esiste! ma forse questa risposta non ti è sufficiente, probabilmente non è nemmeno questo il motivo della tua ansia... parla con un amico di cui ti fidi vedrai che ti sentirai più sereno, ciao
furetto
Utente
Utente
 
Messaggi: 14
Iscritto il: 01/08/2011, 13:22


Torna a Test e comportamenti a rischio

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 4 ospiti

cron